La Roma Appia Run 2019 si correrà il 28 aprile. Roma ormai ci considera un grande evento e ci è stato richiesto di non coincidere con il circuito automobilistico di Formula E che si terrà il 13 aprile. Un grande riconoscimento per la nostra organizzazione che vogliamo condividere con voi. Grazie alla vostra grande partecipazione faremo anche una bella operazione solidale di cui vi parleremo tra qualche giorno.
Amici di fuori Roma ci sono due bei weekend da sfruttare 25/28 aprile o 27 aprile/1 maggio magari abbinando anche qualche altra gara romana. Dal 1 settembre ci si potrà iscrivere attraverso una App innovativa, ma anche di questo parleremo tra qualche settimana.
Buone vacanze runners!

 

 La trasmissione Icarus in onda su Sky Sport trasmetterà le immagini della manifestazione

Oltre settemila atleti, nel cuore della Città Eterna, lungo un percorso che comprende ben cinque diverse tipologie di terreno: seguiamo questa 13 km in compagnia del grande ultramaratoneta Giorgio Calcaterra.

Questa la programmazione completa:

SKY SPORT 2 
Lunedì 23 aprile ore 18:30
Martedì 24 aprile ore 06.00 - 16.00
Mercoledì 25 aprile ore 10.00 - 02.00
Giovedì 26 aprile ore 09.30
Sabato 28 aprile ore 06.00

Era stata annunciata un’edizione da record e così è stato. 
La CITROËN ROMA APPIA RUN, manifestazione podistica su strada organizzata dall’ACSI Nazionale, in collaborazione con ACSI Italia Atletica e ACSI Campidoglio Palatino, con il patrocinio di CONIFidal, Roma Capitale, Parco Regionale dell’Appia Antica e Parco Archeologico dell’Appia Antica, in questa storica edizione del ventennale ne ha collezionati almeno due.
Il primo è il record di iscritti, ben 7647 ai nastri di partenza delle gare competitive e non competitive di 13 e 4 km. Un successo senza precedenti che conferma l’importanza di questa corsa unica al mondo, la sola a disputarsi su ben 5 pavimentazioni diverse: asfaltosampietrino, basolato lavicosterrato e per finire la pista dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla. 
Il secondo record è quello relativo alla velocità della garaA tagliare per primo il traguardo della XX edizione della CITROËN ROMA APPIA RUN è stato AZIZ LAKTRIdella International Security Service, con il tempo di 38:16, primato assoluto della ROMA APPIA RUN (superando il precedente record firmato nella passata edizione dall’atleta azzurro dell'Esercito Said El Otmani che per la prima volta nella storia della gara era sceso sotto il muro dei 39 minuti con un lusinghiero 38:20); alle sue spalle HICHAM BOUFARS, ancora della International Security Service,che ha fermato il cronometro sui 38:36; terzo HAJJY MOHAMED, della Atl. Castenaso Celtic Druid, anche lui sotto i 39’ (38:53).
Tra le donne, a spuntarla è stata l’etiope GEDAMNESH MEKUANENT YAYEH, dell’Atletica Brugnera Friulintagli, che ha chiuso la gara con un interessante 45:45; dietro di lei PAOLA SALVATORI, della ASD US 83 Roma, con 46:49; sull’ultimo gradino del podio è salita AURORA ERMINI, della Acsi Italia Atletica, con 47:13.

Ultimi pettorali rimasti per prendere parte alla 20ª edizione della Citroën Roma Appia Run!

Da questa mattina, sabato 14 aprile, alle ore 10,saranno ancora disponibili pochi pettorali per la 13 km e la 4 km.

Vi aspettiamo al Villaggio Citroën Roma Appia Run allo stadio delle Terme di Caracalla dalle 10 alle 18!

Alla presenza di Paolo Masini - Ministero Beni Culturali, Angelo Diario - Presidente Commissione Sport Comune di Roma, Roberto Tavani - Regione Lazio, Antonino Viti - Presidente Nazionale Acsi, Fabio Martelli - Presidente Comitato Regionale Fidal Lazio e naturalmente Roberto De Benedittis - Presidente Acsi Italia Atletica, si è svolta questa mattina, nella sala conferenze di Palazzo Massimo alle Terme, in Roma, la conferenza stampa di presentazione della CITROËN ROMA APPIA RUN, la storica manifestazione podistica organizzata dall’ACSI Nazionale in collaborazione con ACSI Italia Atletica e ACSI Campidoglio Palatino, con il patrocinio di CONIFidal, Roma Capitale, Parco Regionale dell’Appia Antica e Parco Archeologico dell’Appia Antica, che in questa edizione del 2018 compie 20 anni.
Un grande traguardo per la Roma Appia Runa che si arricchisce di un nuovo Main Sponsor grazie alla collaborazione di CITROËN ITALIA, presente al villaggio sabato 14 e domenica 15 per promuovere le novità della famosa casa automobilistica francese.
 
Questa XX edizione della CITROËN ROMA APPIA RUN si annuncia da record, numeri da corsa unica al mondo, la sola a disputarsi su ben 5 pavimentazioni diverse: asfaltosampietrino, basolato lavicosterrato e per finire la pista dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla. Una gara da correre insieme al mito di Abebe Bikila che su questi sampietrini e sul basolato lavico dell'Appia Antica, vinse la Maratona Olimpica del 1960. 
A conferma del prestigio sempre crescente della corsa ideata da Roberto De Benedittis, che si disputerà come ogni anno sulla distanza di km. 13 e km. 4 su uno dei percorsi più amati dai podisti di tutta Italia, Acsi ha il piacere di annunciare la neonata collaborazione con Telethon. Tutti coloro che si iscriveranno alla XX edizione della CITROËN ROMA APPIA RUN contribuiranno alla raccolta fondi a favore della Fondazione Telethon.
Corsa e solidarietà anche con il VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo), grazie al progetto “Un pozzo per Andrea” di cui è testimonial Giorgio Calcaterra. Il Campione del Mondo della 100 km sarà impegnato nella raccolta fondi correndo sull’Appia Antica insieme alle migliaia di partecipanti di questa XX edizione.
 
Il 14 Villaggio CITROËN ROMA APPIA RUN  ed il “Fulmine dell’Appia”
Sabato 14, alle ore 10.00, aprirà il Villaggio ricavato all’interno dello Stadio Nando Martellini a Caracalla con tantissime attrazioni per i grandi ed i piccoli. Sarà possibile ritirare il pettorale ed il pacco gara, iscriversi alla 4 km del giorno dopo e far partecipare i più piccoli al “Fulmine dell’Appia”, una prova sulle distanze dai 30 agli 80 metri aperte a tutti i ragazzi dai 0 ai 16 anni.
Dalle 11.00 alle 13.00 si potrà partecipare ad uno stage di aerobica funzionale grazie agli istruttori del Centro Sportivo Wellness Town.
Alle ore 17.00 si terrà la presentazione del libro “Corri - dall’inferno a Central Park” di Roberto Di Sante con l’autore che sarà intervistato da Massimo Martellini, figlio dell’indimenticato Nando a cui è intitolato lo Stadio delle Terme, e Paolo Foschi anche lui scrittore e giornalista del Corriere della Sera.
 
ISCRIZIONI  CITROËN ROMA APPIA RUN 
Le iscrizioni saranno aperte fino al 9 aprile per la gara da 13 km e fino a sabato 14 per la non competitiva da 4 km.
- Per la 13 km, sia competitiva che non competitiva la quota di iscrizione è fissata in € 15.00
- per la 4 km non competitiva la quota di iscrizione è fissata in € 12.00

Roma Appia Run e l’ultramaratoneta campione del mondo Giorgio Calcaterra sostengono il VIS, Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, ONG di solidarietà e cooperazione internazionale, per portare l’acqua in Etiopia. Invitiamo voi tutti, atleti e follower, ad aderire a questa iniziativa donando su https://www.produzionidalbasso.com/project/giorgio-calcaterra-corre-con-andrea/. Le vostre donazioni consentiranno la realizzazione di un pozzo nel villaggio di Sheba nella regione di Gambella, garantendo l’accesso all’acqua potabile a circa 500 persone. A Sheba, come in molte altre aree del Paese, l’accesso all’acqua potabile è fortemente limitato dalle periodiche siccità che prosciugano le fonti d’acqua superficiali. L’acqua in questi territori scarseggia o è contaminata, causando gravi problemi di salute per queste popolazioni.

Ci avviciniamo sempre più al gran giorno: Domenica 15 aprile 2018, con partenza alle 9.00 dallo stadio delle Terme di Caracalla, la storica ROMA APPIA RUN compie 20 anni.

Un grande traguardo per la manifestazione podistica su strada organizzata dall’ACSI Nazionale in collaborazione con ACSI Italia Atletica e ACSI Campidoglio Palatino, con il patrocinio di CONIFidal, Roma Capitale, Parco Regionale dell’Appia Antica e Parco Archeologico dell’Appia Antica. Questa XX edizione della ROMA APPIA RUN si annuncia da record, numeri da gara unica al mondo, la sola a disputarsi su ben 5 pavimentazioni diverse: asfaltosampietrino, basolato lavicosterrato e per finire la pista dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla. Una gara da correre insieme al mito di Abebe Bikila che su questi sampietrini e sul basolato lavico dell'Appia Antica, vinse la Maratona Olimpica del 1960. 

Pagina 1 di 4

Percorso

Semi dell'etica

Vis

Running World

Login

Vai all'inizio della pagina

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito